Atala Hawck – Una MTB da conservare

Un giorno vado a trovare Roberto e dopo avere parlato del più e del meno, conscio di quanto io ami le biciclette di qualsiasi tipo, che abbiano un certo fascino, mi mostra una delle sue: era li, solamente impolverata e con le articolazioni legate per il pochissimo uso.
Una Atala Hawk del 2000 circa: telaio in acciaio Columbus Cyber saldato a tig, una forcella unicrown in acciaio spettacolare (forse sintema) e una manifattura artigianale di prim’ordine! Un bellissimo colore arancione metallizzato la rendeva ammiccante alla pallida luce del sole tardo invernale.
Praticamente così è arrivata a me....uniche pecche tutte le parti in gomma secche e i movimenti legati dal grasso non rodato.

Praticamente così è arrivata a me….uniche pecche tutte le parti in gomma secche e i movimenti legati dal grasso non rodato.

Non pensavo che Atala avesse mai avuto telai così ben fatti a catalogo; saldature a tig con un cordone minimale e non limato, proporzioni spettacolari e un peso assolutamente piuma per una bicicletta di acciaio… il tutto montato con gruppo Shimano Deore LX completo ad 8 velocià e cerchi Fir Nettuno a medio profilo.
Sono rimasto senza fiato. E’ un pezzo che deve essere assolutamente mantenuto in efficienza così come è……
Per fortuna Roberto la vuole riutilizzare e mi chiede se la revisiono affinché lo accompagni felice per le campagne vicine.Non aspettavo altro che metterle le mani addosso! E’ una meraviglia rimetterla in ordine per farle riassaggiare strada e fuoristrada!
È stato necessaria solamente una profonda pulizia e la sostituzione dei copertoni, dei cavi, e delle ganasce dei freni…..ed ovviamente le verifiche dei piani di scorrimento dei movimenti per renderla nuovamente in grado di muoversi agilmente tra gli argini del nostro territorio.
Dopo la revisione mi sono permesso di farle fare un giretto di circa una cinquantina di chilometri intorno alla riviera del brenta: mi ha seguito agile e precisa in qualsiasi angolo strerrato o no nel quale avessi deciso di accompagnarla facendomi capire, on i suoi guizzi agili e precisi, quanto apprezzasse quell’uscita inaspettata.
E’ stato bello riaccompagnarla a casa con una rinata vitalità, certo che con il suo ammiccante aspetto saprà risvegliare in roberto la voglia di nuove uscite in bicicletta.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...